Alle 11 i 'saggi' al Colle, Napolitano presiederà le due riunioni

LaPresse
Alle 11 i 'saggi' al Colle, Napolitano presiederà le due riunioni

Roma, 2 apr. (LaPresse) - Inizia stamattina il lavoro dei dieci 'saggi', chiamati dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, a individuare una serie di misure istituzionali ed economico-sociali per superare l'impasse dopo il fallimento del preincarico per la formazione del governo affidato a Pier Luigi Bersani. Due riunioni al Quirinale, alle 11 e alle 12, per iniziare a tracciare le linee guida del lavoro dei due gruppi ristretti. Gli incontri, come ha reso noto ieri una nota del Colle, saranno presieduti da Napolitano. Alle 11 toccherà alle sei personalità incaricate di occuparsi dei temi economico-sociali ed europei: Enrico Giovannini (Istat), Giovanni Pitruzzella (Antitrust), Salvatore Rossi (Bankitalia), Giancarlo Giorgetti (Lega), Filippo Bubbico (Pd) e il ministro degli Affari europeri, Enzo Moavero Milanesi. Alle 12 sarà la volta dei quattro esperti di temi istituzionali: il costituzionalista Valerio Onida, Luciano Violante (Pd), Mario Mauro (Scelta Civica) e Gaetano Quagliariello (Pdl). Riunioni che arrivano nel mezzo di una pioggia di critiche da parte di Pd e Pdl e con il leader del movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, che ha bollato i saggi come "badanti della democrazia" di cui non ci sarebbe bisogno. A difendere senza riserve l'idea del capo dello Stato é invece Scelta Civica.